L’emozione di vivere almeno una volta nel passato

 

Conoscere la storia e immergersi nella cultura di Santa Teresa Gallura è facile a partire dalla visita del centro storico per poi proseguire alla scoperta dei siti storici ed archeologici del territorio: le cave romane di Capo Testa, Cala Grande e le Batterie Militari.

Sono aperti al pubblico, il sito nuragico di Lu Brandali, dove si può tornare indietro di 3.000 anni e scoprire costruzioni antichissime che evocano i riti arcaici e la vita quotidiana di popolazioni vissute migliaia di anni fa, agli albori del periodo nuragico, e la Torre di Longonsardo che si affaccia sulle Bocche di Bonifacio, un’antica fortificazione costruita sul mare nel ‘500.

Per abbattere le barriere e garantire a tutti l’accesso al sito archeologico è inoltra stata creata la mostra itinerante di archeologia nuragica “Lu Brandali: leggi, tocca, ascolta.”

Informazioni tradotte in braille e dispositivi multimediali per toccare le riproduzioni dei monumenti (le capanne e la Tomba di Giganti) e ascoltare le informazioni in 3 lingue oltre all’utilizzo dei visori multimediali.

A rendere indimenticabile l’escursione archeologica è anche lo spettacolo unico della bellezza delle rocce granitiche di Capo Testa ascoltando qui più che altrove il suono del vento lasciandoti inebriare dai profumi delle essenze locali.

 

PER SCOPRIRE CON CHI PRENOTARE IL TOUR ARCHEOLOGICO CLICCA QUI